*
Gentile Partecipante,
di seguito troverà le informazioni riguardo allo studio a cui le proponiamo di prendere parte. La preghiamo di leggere attentamente quanto riportato di seguito e di decidere in assoluta libertà se partecipare a questo studio.

Qual è lo scopo di questo studio?
Diventare genitori è generalmente un momento molto atteso ed emotivamente sconvolgente, ma per svariati motivi può anche essere fonte di stress e preoccupazioni. La nascita di un bambino ha infatti spesso un forte impatto sull’equilibrio familiare e si accompagna a cambiamenti nelle abitudini e stili di vita della vita quotidiana, nelle relazioni tra i membri della famiglia e alla necessità di adattamento ai bisogni del nuovo arrivato.

Questo studio ha come obiettivo la valutazione della genitorialità e del benessere in neogenitori con figli tra 0 e 3 anni

Cosa succederà se dovesse decidere di partecipare allo studio?
In questo studio le verranno chieste alcune informazioni demografiche e relative al suo stato di salute. Inoltre le verranno chieste informazioni rispetto al suo stato di salute, la relazione con il suo bambino, il benessere percepito, e la soddisfazione legata alla genitorialità. La valutazione avrà la durata di circa 25 minuti.

Chi può partecipare a questo studio?
Può partecipare a questo studio qualunque uomo tra i 18 e 60 anni che abbia le seguenti caratteristiche:
- Un’età compresa tra i 18 ed i 60 anni
- Avere un figlio tra 0 e 3 anni ((parto singolo, non gemellare).
- Assenza di storia di tumori o disturbi interni gravi, diagnosi psichiatriche o disturbi neurologici presenti e passati
- Comprensione della lingua italiana

Quali sono i suoi diritti?
La sua partecipazione a questo studio è del tutto libera e anonima. Se lo vorrà, Lei potrà uscire dallo studio in qualsiasi momento senza dover dare alcuna spiegazione. Questo studio verrà svolto in conformità ai principi definiti nel trattato di Helsinki sulla ricerca scientifica che coinvolge soggetti umani. Come previsto dalle attuali normative vigenti (legge 31 dicembre 1996 n. 675, 676, Gazzetta Ufficiale del 08/01/1997, art. 7 del D. Lgs. 30 giugno 2003, n. 196 e Provvedimento del Garante per la privacy del 24/07/2008) sul trattamento dei dati personali e sul rispetto della privacy, i suoi dati verranno trattati in modo RIGOROSAMENTE ANONIMO. I dati sono trattati ai sensi del D.Lgs. 196/03 "Codice in materia di protezione dei dati personali” ivi compresi i dati sensibili.

Il suo nome non comparirà mai da nessuna parte, nè le risposte da lei fornite saranno riconducibili a lei. Dopo la raccolta dei dati, le verrà associato un codice identificativo anonimo, e qualsiasi altro dato\informazione che possa ricondurla a lei verrà cancellata. A fine ricerca, tutte le informazioni (rigorosamente anonime), verranno salvate in formato elettronico su un database protetto da password. Il ricercatore responsabile dello studio sarà l'unico che potrà accedere a questo database.

Questo studio è svolto in conformità con i principi definiti dalla 18a Assemblea Generale della World Medical Association (Helsinki, 1964) e successive modificazioni (Fortaleza, 2013) sulla ricerca scientifica che coinvolge soggetti umani.

Nel caso intenda partecipare a questo studio, le chiediamo cortesemente di spuntare la risposta "Accetto". Nel caso NON intenda partecipare, può semplicemente chiudere questa pagina web.

Premendo ACCETTA, lei dichiara:
• Di essere maggiorenne (18 anni in su).
• Di aver letto le informazioni sopracitate, e di acconsentire volontariamente a partecipare allo studio.
• Di acconsentire al trattamento dei suoi dati personali, ai sensi del d.lsg. 196/2003.
• Di aver avuto a disposizione il tempo necessario per decidere se partecipare o meno a questo studio.
• Di essere stato adeguatamente informato sugli obiettivi e metodi previsti dallo studio.
• Di essere stato adeguatamente informato sulla procedura con la quale verrà condotto lo studio.

Dichiara inoltre di essere a conoscenza:
• della possibilità di ritirarsi, in qualsiasi momento, dallo studio senza essere obbligata a fornire alcuna giustificazione.
• che i risultati dello studio verranno portati a conoscenza della Comunità Scientifica, osservando il principio dell’anonimato dei suoi dati, nel rispetto della legge sulla privacy (legge 31 dicembre 1996 n. 675, 676, Gazzetta Ufficiale del 08/01/1997).